Attendere: caricamento in corso

 

Benvenuto su www.orangeroad.it. Oggi è sabato 25 novembre 2017, ore

   

KOR Forum > ALTRE SERIE > ANIME ETERNI

Messaggi: 53    Letture: 660

ALTRE SERIE > ANIME ETERNI

< Discussione precedente

Mostra i posts dal più recente al primo

Discussione successiva >

ALE2

Messaggio numero 16217

Creato il: 17/04/2010
13:20:46

Come suggeritomi da Alessandro apro questo topic per scoprire quali sono gli anime che rimarranno nella storia.
Questa volta vorrei fare qualcosa di diverso dalla solita top-ten perché più che una vera classifica vorrei creare una Hall of Fame. Ora vi spiego meglio:

Inanzitutto creiamo 2 categorie distinte ossia “anime che rimarranno per sempre nella storia“ e “anime che meriterebbero un posto nella storia“. Sembra la stessa cosa ma in realtà sono molto diversi, un esempio su tutti è Suzuka. Sicuramente ha colpito molti di noi e si è ricavata un posto nel nostro cuore ma difficilmente rimarrà nella storia per via di una scarsissima distribuzione e una ancora più scarsa pubblicità.

Ognuno di noi posterà una lista di anime per ogni categoria. Siccome sarà difficile dar loro un ordine ogni titolo verrà valutato 1 punto sia che lo citiate per primo che per ultimo. Alla fine il numero di punti (o sarebbe meglio dire nomination) servirà solo per decretare la loro presenza più o meno in alto nella Hall of Fame.
Sarà obbligatorio dare una motivazione per ogni titolo che citate. Un voto senza motivazione non ha un gran valore...

Per evitare che gente come me o Eugenio citi un centinaio o più di titoli metterei un tetto massimo di 20 titoli per categoria.

Per il momento non metterò un temine massimo per la votazione ma in ogni caso preferirei concludere entro fine Maggio.

A questo punto via con i voti!

------------------

Ale

 
 

ALESSANDRO

Messaggio numero 16221

Creato il: 17/04/2010
14:55:14

WOW, questo topic potenzialmente “epico“ merita un paio di link:

http://en.wikipedia.org/wiki/C...

Si tratta di una lista, in più pagine, di tutti (credo) gli anime


Oppure, davvero super-completa, da questa pagina, lettera per lettera, se si ha un po' di pazienza:

http://myanimelist.net/anime.p...

------------------

alessandro - il crimine non vincerà

 
 

ABCB73

Messaggio numero 16353

Creato il: 22/04/2010
11:16:26

Modificato il: 22/04/2010
12:15:27

Solo per dire (forse è scontato), ma si può postare anche un solo titolo per categoria, giusto ale?

(MESSAGGIO MODIFICATO IL 22/04/2010 12:15:27)

------------------

PIYO PIYO

 
 

ALE2

Messaggio numero 16358

Creato il: 22/04/2010
14:22:54

MESSAGGIO CITATO (abcb73)

Solo per dire (forse è scontato), ma si può postare anche un solo titolo per categoria, giusto ale?

Certo che sì, c'è un limite massimo ma non un limite minimo. L'importante è inserire la motivazione.

------------------

Ale

 
 

ALE2

Messaggio numero 17021

Creato il: 15/05/2010
11:27:26

Ragazzi, nessuno ha ancora postato nulla! Vorrà dire che come al solito darò in buon esempio, questo fine settimana raccolgo un po' le idee e posto la mia parziale.

------------------

Ale

 
 

HIROKI

Messaggio numero 17906

Creato il: 16/06/2010
21:15:27

Modificato il: 20/06/2010
22:45:26

1) GOLDRAKE (1975) il primo mecha trasmesso in Italia
2) MAZINGA Z (1972) il primo mecha con un pilota (Super Robot 28 era guidato con telecomando)
3) GRANDE MAZINGA (1974) il seguito del secondo capolavoro di Go Nagai
4) SPACE ROBOT (Getter robot) primo mecha (shonen mecha 1974) componibile attraverso a***avi
5) JETTA ROBOT (Getter robot G) (1975) il suo mitico seguito (seconda serie)
6) JEEG ROBOT D`ACCIAO (1975) non poteva mancare per il pathos la indimenticabile colonna sonora
per oggi chiudo così omaggio a GO NAGAI
potrei chiamare il post: ANIME ETERNI (immortali) 1

(MESSAGGIO MODIFICATO IL 20/06/2010 22:45:26)

------------------

hiroki

 
 

HIROKI

Messaggio numero 17980

Creato il: 19/06/2010
08:35:39

Modificato il: 20/06/2010
22:36:47

Oggi omaggio a Leiji Matsumoto (specialista in anime di fantascienza):
1)Capitan Harlock (1978) la sua opera più famosa in Italia, uno shonen fantascientifico,(chi non si ricorda C.Harlock?)
2)Star Blazers (la famosa Corazzata Yamato) un anime fantascientifico, tre serie (1974-1978-1980) totali più OAV, di cui l`ultimo un vero Kolossal del genere.
Questi sono sicuramente gli ETERNI
vorrei aggiungere Danguard (l`unico mecha di Matsumoto, 1977) forse quello che trasmette più pathos di tutti i “robottoni“;
gusti personali naturalmente, non lo aggiungerei tra gli ETERNI, in pochi lo ricordano.
per oggi chiudo qui.
ANIME ETERNI (immortali) 2

(MESSAGGIO MODIFICATO IL 20/06/2010 22:36:47)

------------------

hiroki

 
 

HIROKI

Messaggio numero 18002

Creato il: 20/06/2010
10:30:37

Modificato il: 20/06/2010
23:06:37

Oggi Hayao Miyazaki praticamente un poeta (opinione personale) per elencare gli immortali ci vorrebe un trattato, mi limito a citarne qualcuno (anche AKIRA KUROSAWA-il grande regista di film giapponesi-lo encomia e lo omaggia):
1) Le Avventure di Lupin III (prima serie 1971-72), la migliore, la più coinvolgente, un ETERNO dell`ETERNO, un anime di avventura e azione veramente geniale.
2) Le nuove Avventure di Lupin III (1977-80), sicuramente un degno continuo, un anime un pò più comico, l`ho amato molto ed ha avuto una diffusione immensa, un ETERNO, indiscutibilbemnte. Tralascio l`ultima “terza“ serie dell`anime che alle altre non arriva neanche alle ginocchia (opinione personale), si sente enormemente la nostalgia di Miyazaki.
Per concludere questo post cito un`altro immortale al quale Miyazaki ha collaborato:
3) Heidi (1974). Sicuramente ingenuo sicuramente non amato da tutti gli adulti. Perfetto per i bambini (Kodomo). Visto da tutti. un ETERNO a dispetto di tutti e di tutti (opinione non personale).
Miyazaki è autore anche del primo “mecha“ della storia Super Robot 28 non un ETERNO, naturalmente, ma andava citato.
Avevo premesso che per questo personaggio ci vorrebbe un trattato quindi per oggi mi fermo qui....
ANIME ETERNI (immortali)3

(MESSAGGIO MODIFICATO IL 20/06/2010 23:06:37)

------------------

hiroki

 
 

ANGELO-OSCURO

Messaggio numero 18018

Creato il: 21/06/2010
01:13:33

ne ho cosi tanti che nei prossimi giorni mi metto a modificare questa lista che ho trovato sul web cancellando i titoli che meno mi interessno....ma badate bene...il 90% rimarranno XD con magari qualche aggiunta
http://www.cartoni80.it/elenco...

------------------

angelo-oscuro

 
 

HIROKI

Messaggio numero 18022

Creato il: 21/06/2010
09:23:55

Modificato il: 21/06/2010
11:09:30

Oggi volevo finire con Miyazaki:
“CONAN“ (1978) Il capolavoro di Myiazaki, il vero capolavoro. Non ho dubbi sul fatto che sia un ETERNO (immortale), come opinione personale arrivo a dire il miglior anime della storia, per una infinità di motivazioni e di temi che tratta: Il disastro della guerra, gli orfani (un tema che mi sta particolarmente a cuore) che ha generato; il tema ambientale (affrontato in Giappone già in un anime del ’78, anche se per la verità il tema era già stato affrontato nel “sottogenere-Mecha TEKKAMAN, del 1975, in modo diverso), l’uomo con la sua tecnologia che distrugge la natura, vale a dire se stesso…Il tentativo di vari sopravvissuti, per lo più orfani, che tentano di arrangiarsi dopo che un terribile conflitto mondiale li a resi soli, e cercano di resistere a chi la guerra la vuole ancora…il valore dell’amicizia, quella vera (Conan e Gimsy), senza tornaconti, senza opportunismi, il piacere di aiutarsi senza ricevere nulla in cambio. La purezza dell’amore tra Conan e Lana, amore incondizionato che li lega anche telepaticamente (Lana). E per finire la perla: l’Isola di Hyarbor, l’unica isola ancora organizzata dopo la catastrofe, dove tutti collaborano e si aiutano reciprocamente ed ognuno ha dei ruoli ben precisi (emblematica la discussione tra Conan e il pescatore dell’Isola, che rende perfettamente l’idea); molti degli abitanti la considerano una vita addirittura migliore di quella pre-guerra, una vita più a contatto con la natura e dove non circola il denaro (una vera e propria comunità). (il miglior mondo possibile? Chissà? E soprattutto chissà se possibile…). Ovvio il contrasto con chi vuole colonizzare Hyarbor e ristabilire l’ordine tecnologico-militare, e chi vuole resistere, per un mondo migliore. Questo anime è tratto da un libro fantascientfico per ragazzi (The Incredibile Tide del 1970), del semi-sconosciuto Alexander Keys (scrittore piuttosto discriminato in patria), che solo di recente è stato tradotto e pubblicato in Italia. Sino ad oggi gli appassionati hanno potuto leggerlo grazie all’impegno di traduttori, di fortuna, sul web che vanno vivamente ringraziati per il lavoro di reperimento e traduzione.
Per terminare con Miyazaki non posso non citare i suoi film d’animazione più famosi, che naturalmente non inserisco tra gli ETERNI (non per questo meno validi): Principessa Mononoke (1997) e La Città Incantata (2001).
Per oggi chiudo qui. ANIME ETERNI (immortali)4

(MESSAGGIO MODIFICATO IL 21/06/2010 11:09:30)

------------------

hiroki

 
 

HIROKI

Messaggio numero 18024

Creato il: 21/06/2010
10:07:52

MESSAGGIO CITATO (--autore non più registrato--)

Penso sia riduttivo assegnare la paternita' delle prime due serie di LupinIII a Miyazaki.
Alla prima inizia a lavorarci dopo una decina di episodi,mentre nella seconda ne realizza solamente due! Un po' limitativo per coloro che vi hanno partecipato assiduamente.
Ricordo anche che nel suo lavoro di pulizia ha sconvolto il “concetto di base“ del manga di Monkey Punch! Fujiko da bomba sexy diviene una suora!
Questo però non riduce la qualità artistica del maestro Miyazaki!

Bene Eugenio integra, non posso scrivere un poema...altrimenti diventa una tesi...aiutami pure.
a riscriverci

------------------

hiroki

 
 

OCEAN81

Messaggio numero 18025

Creato il: 21/06/2010
11:08:06

MESSAGGIO CITATO (hiroki)

Oggi volevo finire con Miyazaki:
“CONAN“ (1978) Il capolavoro di Myiazaki, il vero capolavoro. Non ho dubbi sul fatto che sia un ETERNO (immortale), come opinione personale arrivo a dire il miglior anime della storia, per una infinità di motivazioni e di temi che tratta: Il disastro della guerra, gli orfani (un tema che mi sta particolarmente a cuore) che ha generato; il tema ambientale (affrontato in Giappone già in un anime del ’78, anche se per la verità il tema era già stato affrontato nel “sottogenere-Mecha TEKKAMAN, del 1975, in modo diverso), l’uomo con la sua tecnologia che distrugge la natura, vale a dire se stesso…Il tentativo di vari sopravvissuti, per lo più orfani, che tentano di arrangiarsi dopo che un terribile conflitto mondiale li a resi soli, e cercano di resistere a chi la guerra la vuole ancora…il valore dell’amicizia, quella vera (Conan e Gimsy), senza tornaconti, senza opportunismi, il piacere di aiutarsi senza ricevere nulla in cambio. La purezza dell’amore tra Conan e Lana, amore incondizionato che li lega anche telepaticamente (Lana). E per finire la perla: l’Isola di Hyarbor, l’unica isola ancora organizzata dopo la catastrofe, dove tutti collaborano e si aiutano reciprocamente ed ognuno ha dei ruoli ben precisi (emblematica la discussione tra Conan e il pescatore dell’Isola, che rende perfettamente l’idea); molti degli abitanti la considerano una vita addirittura migliore di quella pre-guerra, una vita più a contatto con la natura e dove non circola il denaro (una vera e propria comunità). (il miglior mondo possibile? Chissà? E soprattutto chissà se possibile…). Ovvio il contrasto con chi vuole colonizzare Hyarbor e ristabilire l’ordine tecnologico-militare, e chi vuole resistere, per un mondo migliore. Questo anime è tratto da un libro fantascientico per ragazzi (The Incredibile Tide del 1970), del semi-sconosciuto Alexander Keys (scrittore piuttosto discriminato in patria), che solo di recente è stato tradotto e pubblicato in Italia. Sino ad oggi gli appassionati hanno potuto leggerlo grazie all’impegno di traduttori, di fortuna, sul web che vanno vivamente ringraziati per il lavoro di reperimento e traduzione.
Per terminare con Miyazaki non posso non citare i suoi film d’animazione più famosi, che naturalmente non inserisco tra gli ETERNI (non per questo meno validi): Principessa Mononoke (1997) e La Città Incantata (2001).
Per oggi chiudo qui. ANIME ETERNI (immortali)4

Personalmente non amai e non ho mai amato Conan un gran che, probabilmente proprio per via dei temi trattati, troppo pesanti, li ho sempre trovati un po un mattonazzo...
Lo stesso non posso dire della Città Incantata, che trovo si un grandissimo film e al quale affiancherei anche KiKi's delivery service altro gioiello e Il mio vicino Totoro, tre grossi capolavori di questo autore, in molto probabilmente aggiungerebbero anche il castello errante di Howl, ma è un opera che non mi è piaciuta....

------------------

Frank

 
 

HIROKI

Messaggio numero 18026

Creato il: 21/06/2010
11:25:25

MESSAGGIO CITATO (ocean81)

Personalmente non amai e non ho mai amato Conan un gran che, probabilmente proprio per via dei temi trattati, troppo pesanti, li ho sempre trovati un po un mattonazzo...
Lo stesso non posso dire della Città Incantata, che trovo si un grandissimo film e al quale affiancherei anche KiKi's delivery service altro gioiello e Il mio vicino Totoro, tre grossi capolavori di questo autore, in molto probabilmente aggiungerebbero anche il castello errante di Howl, ma è un opera che non mi è piaciuta....

Credo che certi valori siano importanti, per questo lo metto al primo posto! Per svagarsi senza riflettere, c'è l'imbarazzo della scelta sia in molti anime che in molti film...capisco che ci sia bisogno anche di quello!!! Apprezzo la critica.
a riscriverci

------------------

hiroki

 
 

HIROKI

Messaggio numero 18054

Creato il: 22/06/2010
09:34:10

Modificato il: 22/06/2010
12:37:05

Avrei piacere di parlare questa volta ancora di “Mecha” (spero di non annoiare la maggior parte della comunità, ma mi sento di farlo) un nuovo tipo di Mecha quelli della cosiddetta “new waves” i Real robots. Impossibile non iniziare da Yoshiyuki Tomino l` ideatore di:
1) GUNDAM (Mobil Suit naturalmente o come lo chiamo io Gundam 0079), il primo (e unico) ETERNO che segnalo oggi, le novità sono interessanti, le battaglie sono più realistiche riscpetto ai vecchi “mecha“, e gli uomini cominciano a chiedersi, si domandano, perchè si continua a fare la guerra (tema centrale). La complessità della trama sotto il profilo morale...(gia nel precedente anime, Zambot 3, di Tomino si inizia ad intuire una maggiore attenzione per la sofferenza della popolazione. mia personalissima opinione già in Danguard di Matsumoto del 1977 si inizia già ad intravedere questa innovazione, mi viene alla mente la personalità complessa di Arin, costellata di dubbi, debolezze e conflitti interiori). La differenza con il mitico GO NAGAI è netta, in lui c`è chiarezza, il buono incarnato nel robot salvatore si contrappone al nemico che è il male assoluto. Questo con il Gundam di Tomino salta, in modo assolutamente realistico, la guerra è umanamente tragica in quantotale tale, e non è fatta di buoni o cattivi, ma da esseri umani spesso costretti ad affrontare la morte. Nei personaggi dell`anime si approfondiscono: emozioni, sentimenti e psicologia.
Per oggi mi fermo qui con la “mattonata“...affronterò alla prossima un`altro eterno.
ANIME ETERNI (immortali)5

(MESSAGGIO MODIFICATO IL 22/06/2010 12:37:05)

------------------

hiroki

 
 

MEKETH

Messaggio numero 18061

Creato il: 22/06/2010
14:09:21

Modificato il: 22/06/2010
22:48:13

Volendo parlare di anime che hanno fatto la storia e che rimarranno nel futuro come caposaldi, direi che una menzione d`onore va fatta per NEON GENESIS: EVANGELION. Ritengo che sia l`anime che ha definito gli anni `90, più di qualsiasi altro. E sotto molti aspetti, ha rappresentato proprio un`evoluzione midicidiale rispetto al “prima“. E` il primo anime ad conferire un`inusitata importanza alla caratterizzazione psicologica non solo dei personaggi, ma anche del loro modo di vivere, rapportarsi, vedere ciò che li circonda. Tutto in Evangelion è rivolto a questo scopo: paesaggi, ambientazioni, immagini, persino gli Eva stessi (sì, c`erano stati già altri anime con un forte elemento psicologico, ma mai a questi livelli). Ogni singola sequenza andrebbe analizzata per cercare il suo vero significato, ogni dialogo ha una sua importanza. Il mecha design fu oggettivamente rivoluzionario per l`epoca e sotto molti aspetti rimane imbattutto ancora oggi come originalità e direi che nessuno può contestare il fatto che i personaggi possiedano una grande forza, una capacità pervasiva (e quasi invadente) di rimanere nella mente: Rei Ayanami è ormai quasi un`icona. Se proprio devo trovargli dei difetti, direi che sconta l`essere proprio un po` troppo cervellotico, oltre al fatto di avere forse un colonna sonora non all`altezza, inclusa una bella opening opposta ad un`ending davvero da dimenticare. Resta comunque l`anime che ha cambiato il modo di fare animazione e ha segnato nuovi punti di partenza dal 1996 ad oggi.

(MESSAGGIO MODIFICATO IL 22/06/2010 22:48:13)

------------------

meketh

 
 

ALE2

Messaggio numero 18075

Creato il: 22/06/2010
20:56:04

MESSAGGIO CITATO (hiroki)

Avrei piacere di parlare questa volta ancora di “Mecha” (spero di non annoiare la maggior parte della comunità, ma mi sento di farlo) un nuovo tipo di Mecha quelli della cosiddetta “new waves” i Real robots. Impossibile non iniziare da Yoshiyuki Tomino l` ideatore di:
1) GUNDAM (Mobil Suit naturalmente o come lo chiamo io Gundam 0079), il primo (e unico) ETERNO che segnalo oggi, le novità sono interessanti, le battaglie sono più realistiche riscpetto ai vecchi “mecha“, e gli uomini cominciano a chiedersi, si domandano, perchè si continua a fare la guerra (tema centrale). La complessità della trama sotto il profilo morale...(gia nel precedente anime, Zambot 3, di Tomino si inizia ad intuire una maggiore attenzione per la sofferenza della popolazione. mia personalissima opinione già in Danguard di Matsumoto del 1977 si inizia già ad intravedere questa innovazione, mi viene alla mente la personalità complessa di Arin, costellata di dubbi, debolezze e conflitti interiori). La differenza con il mitico GO NAGAI è netta, in lui c`è chiarezza, il buono incarnato nel robot salvatore si contrappone al nemico che è il male assoluto. Questo con il Gundam di Tomino salta, in modo assolutamente realistico, la guerra è umanamente tragica in quantotale tale, e non è fatta di buoni o cattivi, ma da esseri umani spesso costretti ad affrontare la morte. Nei personaggi dell`anime si approfondiscono: emozioni, sentimenti e psicologia.
Per oggi mi fermo qui con la “mattonata“...affronterò alla prossima un`altro eterno.
ANIME ETERNI (immortali)5

Con me sfondi una porta aperta! Gundam è una delle mie saghe preferite proprio per il realismo. La mie serie preferita del Gundam Universe è The 08MS Team, ma in realtà sono tutte stupende (eccetto mobilr fighter G-Gundam e Gundam Wing)

------------------

Ale

 
 

ALE2

Messaggio numero 18076

Creato il: 22/06/2010
20:59:37

MESSAGGIO CITATO (meketh)

Volendo parlare di anime che hanno fatto la storia e che rimarranno nel futuro come caposaldi, direi che una menzione d'onore va fatta per NEON GENESIS: EVANGELION. Ritengo che sia l'anime che ha definito gli anni '90, più di qualsiasi altro. E sotto molti aspetti, ha rappresentato proprio un'evoluzione midicidiale rispetto al “prima“. E' il primo anime ad conferire un'inusitata importanza alla caratterizzazione psicologica non solo dei personaggi, ma anche del loro modo di vivere, rapportarsi, vedere ciò che li circonda. Tutto in Evangelion è rivolto a questo scopo: paesaggi, ambientazioni, immagini, persino gli Eva stessi (sì, c'erano stati già altri anime con un forte elemento psicologico, ma mai a questi livelli). Ogni singola sequenza andrebbe analizzata per cercare il suo vero significato, ogni dialogo ha una sua importanza. Il mecha design fu oggettivamente rivoluzionario per l'epoca e sotto molti aspetti rimane imbattutto ancora oggi come originalità e direi che nessuno può contestare il fatto che i personaggi possiedano una grande forza, una capacità pervasiva (e quasi invadente) di rimanere nella mente: Rei Ayanami è ormai quasi un'icona. Se proprio devo trovargli dei difetti, direi che sconta l'essere proprio un po' troppo concettoso, in maniera cervellotica, oltre al fatto di avere forse un colonna sonora non all'altezza, inclusa una bella opening opposta ad un'ending davvero da dimenticare. Resta comunque l'anime che ha cambiato il modo di fare animazione e ha segnato nuovi punti di partenza dal 1996 ad oggi.

A dire il vero io non sono un grande fan di Evangelion... molto tempo fa ne discussi con Ocean se non sbaglio e per riassumere penso che sia “un'immensa sega mentale“. Comunque visto che è un successo mondiale vorrà dire che sono io quello strano (e anche Ocean che la pensava più o meno come me )!

------------------

Ale

 
 

MEKETH

Messaggio numero 18077

Creato il: 22/06/2010
21:23:36

Potrà pure non piacerti, ma resta il fatto, lo ammetterai anche tu, che sia comunque un anime importantissimo nella storia dell'animazione giappo.

------------------

meketh

 
 

HIROKI

Messaggio numero 18079

Creato il: 22/06/2010
22:37:31

MESSAGGIO CITATO (meketh)

Volendo parlare di anime che hanno fatto la storia e che rimarranno nel futuro come caposaldi, direi che una menzione d'onore va fatta per NEON GENESIS: EVANGELION. Ritengo che sia l'anime che ha definito gli anni '90, più di qualsiasi altro. E sotto molti aspetti, ha rappresentato proprio un'evoluzione midicidiale rispetto al “prima“. E' il primo anime ad conferire un'inusitata importanza alla caratterizzazione psicologica non solo dei personaggi, ma anche del loro modo di vivere, rapportarsi, vedere ciò che li circonda. Tutto in Evangelion è rivolto a questo scopo: paesaggi, ambientazioni, immagini, persino gli Eva stessi (sì, c'erano stati già altri anime con un forte elemento psicologico, ma mai a questi livelli). Ogni singola sequenza andrebbe analizzata per cercare il suo vero significato, ogni dialogo ha una sua importanza. Il mecha design fu oggettivamente rivoluzionario per l'epoca e sotto molti aspetti rimane imbattutto ancora oggi come originalità e direi che nessuno può contestare il fatto che i personaggi possiedano una grande forza, una capacità pervasiva (e quasi invadente) di rimanere nella mente: Rei Ayanami è ormai quasi un'icona. Se proprio devo trovargli dei difetti, direi che sconta l'essere proprio un po' troppo concettoso, in maniera cervellotica, oltre al fatto di avere forse un colonna sonora non all'altezza, inclusa una bella opening opposta ad un'ending davvero da dimenticare. Resta comunque l'anime che ha cambiato il modo di fare animazione e ha segnato nuovi punti di partenza dal 1996 ad oggi.

Bravo Meketh...io con i miei “post mattone“ arriverò solo sino a KOR. dopo ho un vuoto totale, colmalo insieme agli altri...verrà fuori una bella Hall of Fame!
a riscriverci

------------------

hiroki

 
 

MEKETH

Messaggio numero 18082

Creato il: 22/06/2010
22:46:53

MESSAGGIO CITATO (hiroki)

Bravo Meketh...io con i miei “post mattone“ arriverò solo sino a KOR. dopo ho un vuoto totale, colmalo insieme agli altri...verrà fuori una bella Hall of Fame!
a riscriverci

No più che altro forse con alcuni ti sei un po' “allargato“. A leggere bene quanto scritto da Ale2, la cosa era più ristretta, quasi d'elite.
Ah, la prossima volta, vedendo la lunghezza del post su Conan, metti solo una motivazione più succinta e magari fanne una recensione più larga per il topic apposito delle “Recensioni“.

------------------

meketh

 
 

HIROKI

Messaggio numero 18083

Creato il: 22/06/2010
22:52:20

Modificato il: 23/06/2010
00:10:10

MESSAGGIO CITATO (meketh)

No più che altro forse con alcuni ti sei un po' “allargato“. A leggere bene quanto scritto da Ale2, la cosa era più ristretta, quasi d'elite.
Ah, la prossima volta, vedendo la lunghezza del post su Conan, metti solo una motivazione più succinta e magari fanne una recensione più larga per il topic apposito delle “Recensioni“.

grazie per il consiglio. In ogni caso ho quasi finito. Poi mi occuperò della recensione di Conan o di qualcosa che conosco meglio

(MESSAGGIO MODIFICATO IL 23/06/2010 00:10:10)

------------------

hiroki

 
 

ANGELO-OSCURO

Messaggio numero 18115

Creato il: 23/06/2010
02:02:46

sinceramente sono rimasto un po deluso da evangelion per quanto rigurda anime...il manga aime ancora deve finire ma mi sembra piu struttrato..sperando di poterlo capire meglio dei film XD XD cmq ok è una sega mentale concordo anche io ma direi che è anche impareggiabile (per tipologia).....poi....vorrei segnalarvi un anime che poce persone ricordano,poche apprezzano ma che io amo particolarmente magari passato un po sottotono nella passata generazione e visto che i diritti li ha presi unicamente mediaset non piu riproposto...si trata de “i segreti dell'isola misteriosa“ almeno qua in italia (Ky&-333;ry&-363; b&-333;ken Jura tripper) una grandeavventura a mio avviso e con caratterizzazione dei personaggi ben fatta sopratutto per il curioso fatto di non utilizzare nomi per i personaggi ma “nomignoli“ o soprannomi...non sara certo un mostro sacro come Candy Candy o Creamy.....ma la sua storia mi ha sempre appassionato e lo riguardo ogni volta che mi passa per la mente

------------------

angelo-oscuro

 
 

HIROKI

Messaggio numero 18118

Creato il: 23/06/2010
10:34:37

Modificato il: 23/06/2010
11:05:39

Volevo continuare il mio lavoro sugli ETERNI e finire il discorso sulla “new waves“:
BALDIOS (1980-81) di Akiyoshi Sakai è sicuramente un immortale, ancora il tema dell`“inquinamento“, che tormentava già, evidentemente, qualche giapponese dell`epoca...La novità principale è che il pilota del robot è un alieno Marin (visto con sospetto naturalmente dagli “amici“ terrestri) ed è lui che difende la terra. Per la prima volta (in un mecha) la difesa del nostro pianeta non riesce, vincono gli invasori, ma è una vittoria inutile...(credo che farò una recensione su questo anime) e autodistruttiva. Il neo di questo Japan Cartoon e che non è stata ultimata la serie, che rimane incompiuta, ma fortunatamente una volta rivalutata l`originalità della sua storia è stato girato un film (OAV) conclusivo, sempre del solito regista che conclude la serie con un finale intricato ma interessantissimo. un vero ETERNO. per oggi chiudo qui...
ANIME ETERNI (immortali)6

(MESSAGGIO MODIFICATO IL 23/06/2010 11:05:39)

------------------

hiroki

 
 

MEKETH

Messaggio numero 18121

Creato il: 23/06/2010
13:10:04

MESSAGGIO CITATO (angelo-oscuro)

vorrei segnalarvi un anime che poce persone ricordano,poche apprezzano ma che io amo particolarmente magari passato un po sottotono nella passata generazione e visto che i diritti li ha presi unicamente mediaset non piu riproposto...si trata de “i segreti dell'isola misteriosa“ almeno qua in italia (Ky&-333;ry&-363; b&-333;ken Jura tripper) una grandeavventura a mio avviso e con caratterizzazione dei personaggi ben fatta sopratutto per il curioso fatto di non utilizzare nomi per i personaggi ma “nomignoli“ o soprannomi...non sara certo un mostro sacro come Candy Candy o Creamy.....ma la sua storia mi ha sempre appassionato e lo riguardo ogni volta che mi passa per la mente

Fammi capire: in quale di queste due categorie lo inseriresti, visto che questo è il topic degli anime eterni, “anime che rimarranno per sempre nella storia“ o “anime che meriterebbero un posto nella storia“?

------------------

meketh

 
 

ANGELO-OSCURO

Messaggio numero 18122

Creato il: 23/06/2010
14:44:33

per me rimarra nella storia....un anime eterno ma spero che non sia una mera utopia...un mio solo pensiero....perche comunque dipende tutto dalla conoscenza che anche altri hanno di questo anime...è come tentar di far vincere l'oscar ad un film che ha visto una sola persona non so se mi spiego......

X me merita il posto perche è una piccola perla magari non ai livelli delle produzioni piu importanti ma comunque un'ottima storia

------------------

angelo-oscuro

 
 

< Discussione precedente

Stampa la pagina

Discussione successiva >


(Sei a pagina 1 di 2)  1 2

Kimagure Orange Road © Izumi Matsumoto/Shueisha/NTV/VAP/Toho/Studio Pierrot