Attendere: caricamento in corso

 

Benvenuto su www.orangeroad.it. Oggi è sabato 25 novembre 2017, ore

   

KOR Forum > LA ANIME > KOR VISION 21-26

Messaggi: 11    Letture: 231

LA ANIME > KOR VISION 21-26

< Discussione precedente

Mostra i posts dal più recente al primo

Discussione successiva >

NIK30

Messaggio numero 21865

Creato il: 11/01/2011
19:46:10

Modificato il: 11/01/2011
20:12:05

EPISODIO 21

Al di là di tutte le vicende sentimentali, ho trovato molto significativo il gesto di Madoka nei confronti di Kumiko. In fondo, Madoka avrebbe avuto tutto il diritto di avercela con lei.
Infatti, se è vero che Kyosuke aveva negato di avere una ragazza che gli piaceva e quindi Kumiko non sapeva che lui fosse in qualche modo impegnato, è anche vero che lei era già partita con l`idea di fare sesso con un bel ragazzo, tant`è vero che lei stessa dice “ci ho pensato molto“ e insiste parecchio. Se non è successo niente, in questo caso, è tutto merito di Kyosuke, che dimostra ancora una volta di essere riflessivo e attento ai sentimenti degli altri (capisce che c`è qualcosa che non va, che Kumiko non è serena nella sua ossessione di volersi concedere). E` vero che Kyosuke si è comportato un po` da playboy, ma le sue azioni successive dimostrano chiaramente che probabilmente voleva solo stare un po` da solo con Kumiko. Non aveva accettato con l`idea “di farlo“. Se fosse dipeso solo da lei, Kyosuke “lo avrebbe fatto“. In realtà, Madoka non sa tutto questo, ma la stessa Kumiko dice “sono stata io ad insistere“.

Ad ogni modo, Madoka non è così meschina da permettere che le vicende personali siano più importanti di una persona che soffre, ed agisce concretamente.
Madoka non può guarire Kumiko, ma sa molto bene che le vere sofferenze non sono quelle fisiche, bensì sono quelle dello spirito, del cuore. Una persona che è sana come un pesce, ma è triste e depressa indubbiamente soffre molto di più di una persona malata che è serena e allegra nonostante la malattia.
Madoka capisce che Kumiko è quasi disperata e compie un gesto per aiutarla a sperare, per farle capire che c`è la possibilità che tutto vada bene e soprattutto, che comunque vadano le cose, non sarà sola e abbandonata avrà tanti amici che le saranno vicini, a cominciare proprio da Madoka e Kyosue, e quindi non deve portare il suo peso da sola.

Alla fine, l`episodio chiude sul bellissimo prato fiorito dove Kumiko e Kyosuke sono stati insieme, pieno di fiori e di farfalle cioè pieno di vita, bellezza e serenità, il tutto accompagnato dalla bellissima bgm “walk around a fountain“ che tramsette anche a noi spettatori l`idea della vita che è inarrestabile, che continua sempre e che con tutte le sue gioie e dolori è e rimane comunque meravigliosa.

Per inciso, la gioia e il piacere di vivere costituiscono uno degli aspetti fondamentali di Kimagure Orange Road. Ma questo sarà probabilmente argomento di un altro topic.

(MESSAGGIO MODIFICATO IL 11/01/2011 20:12:05)

------------------

Emiliano

 
 

NIK30

Messaggio numero 21868

Creato il: 11/01/2011
21:22:27

Modificato il: 12/01/2011
11:49:15

EPISODIO 22

Il modo in cui Yukari scherza su Madoka all`inizio dell`episodio è quasi sicuramente dovuto ad una forma di gelosia nei confronti di Shu che evidentemente negli ultimi tempi passa più tempo con la band e con Madoka che non con lei. E questa è la chiave per capire tutto il dialogo. In questo senso, i commenti di Yukari potrebbero essere considerati sarcastici, o almeno polemici, e il tono di voce quasi canzonatorio. Quando dice `forse non lavorerà più qui` molto proabilmete intende dire “ormai passa talmente tanto tempo con la band che non ha piu` nemmeno il tempo di venire all`ABCB“. Quando, ridacchiando, dice `forse è stata colta da mal d`amore` evidentemente non dice sul serio ma sta scherzando sulla stretta relazione che c`era fra Madoka e suo cugino Shu, come se si fossero fidanzati.
Infine, quando dice `gli uomini sono molti sicuri di se stessi`, probabilmente intendeva dire che Shu era talmente sicuro di non perdere Yukari, che ultimamente la trascurava molto, pensando che ciò non avrebbe portato conseguenze, o forse era convinto di fare comunque del suo meglio per prendersi cura di lei, ma lei evidentemente la pensava in maniera molto diversa.
Kyosuke, che non sa niente della band, e non vuole perdere Madoka, prende alla lettera il discorso di Yukari e gli `viene più di un dubbio`, come lui stesso dice. Grandissima e mitica Yukari, che si è preso gioco di Kyosuke, pur sapendo che quelle parole sarebbero suonate strane a chiunque non conoscesse la situazione.

Particolare curioso: quando Kyosuke esce di corsa dall`ABCB, Yukari dice a se stessa `quello è Kyosuke Kasuga`, ma come fa lei a sapere il suo nome e cognome? A me piace pensare che in qualche modo Madoka, quando è in privato, parli di Kyosuke, dimostrando così, anche se indirettamente, l`importanza che quel giovane ha per lui.

Bellissimo flashback in cui si vedono Madoka e Kyosuke ridere e scherzare allegramente sull`altalena. Sebbene il flashback duri pochi secondi, trovo che sia molto significativo. Nella storia principale, infatti, i due protagonisti hanno relativamente poche opportunità di stare un po` “in santa pace“. Di solito c`è sempre qualche “rompi“ a disturbarli, a cominciare da Hikaru, passando per Komatsu, Hatta e Yusaku e completando con il Master, che qualche volta, non volendo, “rompe“ pure lui (eh eh). Questo flashback, insieme ad altri che ogni tanto si vedono in Orange Road, suggerisce l`idea che quando nessuno li vede, Kyosuke e Madoka hanno modo di vedersi, parlarsi e conoscersi, come non potrebbero mai fare quando sono insieme ad altri, per via della storia con Hikaru. Quindi, Kyosuke e Madoka hanno un grado di confidenza molto più pronfondo di quello che potrebbe sembrare, sono molto legati e passano insieme molto più tempo di quanto ci venga indicato nella storia principale.

Infine, non posso fare a meno di pensare che Madoka abbia scritto la canzone “come un fiore di salvia“ pensando a Kyosuke. infatti, quando Shu dice che le parole della canzone sono state scritte da Madoka, lei getta uno sguardo sorridente proprio a lui e ripete lo stesso gesto quando Yukari comincia a cantare.

Anche se non comprendo appieno il testo, alcuni passaggi sono molto chiari

“My heart feels more pain the more i examine it“ = più i sentimenti di Madoka per Kyosuke diventano profondi, più aumenta la sofferenza causata dal triangolo

“I smile softly to hide it... as I make a wish“ = Madoka cerca di apparire serena, ma in realtà cela il dolore nel suo cuore ed esprime un desiderio (evidentemente desidera la fine del triangolo)

“To love is more sincere to be loved“. Il significato profondo di “sincere“ in questo caso mi sfugge, ma è probabile che Madoka stia dicendo a Kyosuke che quello che conta è la persona che lui ama (Madoka) piuttosto che la persona che ama lui (Hikaru). In altre parole, invece di interessarsi delle attenzioni di una ragazza (Hikaru) di cui lui non è innamorato, dovrebbe concentrarsi sul fatto che lui è profondamente innamorato di Madoka e piantarla di stare in compagnia di Hikaru solo perché lei lo sommerge di gesti carini e affettuosi. In altre parole, perché “perdere tempo“ (e causare tante sofferenze) appresso ad Hikaru, quando lui stesso sa bene che è di Madoka che è innamorato?

“My tears of passion i dedicate to you... you are everything to me“ = per Madoka Kyosue è veramente il centro del suo mondo, la persona su cui si regge la sua esistenza. Se non fosse stato per lui, lei sarebbe diventanta una teppista sola ed evitata da tutti.

“I want to grow by your side“ = Madoka vuole restare a fianco a Kyosuke e vuole crescere con lui. Credo che qui “crescere“ abbia il significato di “diventare sempre più maturo“ e di conseguenza “voglio passare tutta la mia vita con te, il nostro amore crescerà sempre di più“

(MESSAGGIO MODIFICATO IL 12/01/2011 11:49:15)

------------------

Emiliano

 
 

NIK30

Messaggio numero 21945

Creato il: 13/01/2011
21:34:25

Modificato il: 13/01/2011
23:15:16

EPISODIO 23

Riprendo e amplio un`osservazione di --utente non più registrato--. La conversazione che Madoka e Kyosuke hanno verso l`inizio dell`espisodio genera una incomprensione che si risolve solo alcuni giorni dopo. In quel dialogo, ad un certo punto Kyosuke dice “...noi due insieme...“ e Madoka, che stava asciugando i piatti, si volta all`improvviso e lo guarda sorpreso. A quel punto, Kyosuke si interrompe e comincia ad accampare scuse. Di conseguenza, Madoka si irrita e si intestardisce (tanto per cambiare).
Capisco che per Madoka può essere abbastanza sorprendente che Kyosuke si esprima così apertamente, ma la sua involontaria reazione di sorpresa blocca Kyosuke, il quale ha timore di dire ciò che invece Madoka vorrebbe sentire.
Credo di capire, almeno in parte, la psicologia di Kyosuke. Oltre ad essere insicuro ed indeciso, il nostro amico è stato maltrattato almeno un paio di volte proprio da Madoka, in seguito ad alcune sue esternazioni molto dirette. Mi riferisco a quando lei lo ha schiaffeggiato per la questione della sigaretta e quando lo ha rimproverato per averle presentato delle scuse riguardo al suo comportamento con Hikaru. Quei due episodi sono stati così traumatici per Kyosuke che li abbiamo rivisti in più di un flashback. Quindi, non è strano che abbia timore di parlare in maniera troppo diretta, immaginando che Madoka possa reagire con un rifiuto forse temporaneo, ma forse anche definitivo. Insomma, Kyosuke ha paura di rovinare tutto. Preferisce non “forzare la mano“.
Ma non si tratta solo di paura. Kyo ha dimostrato in più di una occasione di essere molto rispettoso e molto attento ai sentimenti delle ragazze. La sua grande modestia e sensibilità lo portano probabilmente a pensare che farsi avanti potrebbe essere considerato come una mancanza di rispetto o di considerazione. In più, lui stesso più di una volta ha detto di non essere nulla di speciale, perciò probabilmente non si aspetta che le ragazze provino particolare interesse in lui e perciò farsi avanti potrebbe non solo essere inutile ma causa anche di derisione o disprezzo o comunque di un rifiuto.
Ma secondo me c`è ancora dell`altro. Almeno in apparenza, Madoka è l`elemento “forte“ della coppia, colei che tiene in mano tutte le situazioni, che risolve tutti i problemi e che non ha mai paura di nulla, che guida tutti e non si lascia guidare da nessuno, perciò è molto probabile che Kyosuke si aspetti che sia lei a guidare la loro relazione e a decidere quali siano i limiti e i “paletti“ da rispettare.

Alla fine dell`episodio, si sente la bgm B-4: “Kimi to Island café“, che è la stessa che accompagna Kyosuke e Madoka durante il loro primo periodo di lavoro all`ABCB.
La bgm ha un sapore molto retrò e mi fa pensare ai caffè veneziani di inizio `900, pieni di raffinati gentlemen e di graziose dame. Secondo me, la bgm descrive simbolicamente l`animo gentile e sensibile di Kyosuke e Madoka e la natura dolce della loro relazione, un po` come un sogno d`altri tempi, per certi versi simile all` “amor cortese“. Personalmente, sono convinto che loro due sarebbero perfettamente all`altezza di una sera di gala fine `800 - inizio `900, perché sono due persone molto misurate nei modi e negli atteggiamenti e poi sono due bei ragazzi, che di certo non sfigurerebbero in un ambiente simile (provate invece ad immaginarvi Komatsu e Hatta in una situazione simile )
Questa riflessione mi fa quasi venire voglia di scrivere una fanfic ambientata nell`Europa degli inizi del `900. Chissà che non mi cimenti nell`impresa...

(MESSAGGIO MODIFICATO IL 13/01/2011 23:15:16)

------------------

Emiliano

 
 

NIK30

Messaggio numero 21957

Creato il: 13/01/2011
23:42:09

EPISODIO 24

Kyosuke dimostra ulteriormente quanto vuole realmente bene sia a Hikaru che a Madoka, facendo l'impossibile per non ferire nessuna delle due. Tuttavia, come lui stesso ammette in uno degli episodi del manga, tenere insieme loro tre non è facile.

Bellissimo atteggiamento di Madoka, che quando vede Kyosuke nervoso cerca di farlo aprire. Peccato che Kyosuke non possa dirle che Kazuya sta per rivelare la loro relazione a Hikaru, perché sarebbe un'aperta ammissione del fatto che Kazuya è un telepate.

Apro una parantesi per analizzare il motivo per cui Kyosuke ha così paura che si sappia del suo potere. Se ripensate all'ep. 1, la famiglia Kasuga si è già trasferita 7 volte. Dato che Kyosuke ha 15 anni, questo significa una media di un trasloco ogni due anni circa. Siamo stati tutti bambini e conosciamo bene il trauma che si prova quando qualcuno a cui teniamo molto ci lascia. Pensate cosa può significare cambiare ambiente ogni due anni: lasciare gli amici, i compagni di classe, la scuola, la casa e dover ricominciare ogni volta da capo. Dato che lo stesso Kyosuke dice che tutti quei trasferimenti sono dovuti a quel motivo, è comprensibile che non abbia alcuna intenzione di far sapere agli altri che lui ha il potere.
D'altro canto, non me la sento di biasimare “gli altri“. Noi che conosciamo bene la famiglia Kasuga sappiamo che è composta di persone normalissime che hanno solo una dote speciale. Ma se io non li conoscessi così bene e vedessi una persona che fa volare gli oggetti per la stanza e appare e scompare all'improvviso, quanto meno mi sentirei un po' a disagio e intimorito. Potrei anche pensare che sia una sorta di stregone e magari anche una persona in qualche modo pericolosa, o almeno sospetta.

Come è stato detto tante volte in tanti contesti diversi: 'la conoscenza genera comprensione' da entrambe le parti.

------------------

Emiliano

 
 

NIK30

Messaggio numero 21960

Creato il: 14/01/2011
00:13:51

EPISODIO 25

Ho trovato interessante la progressione di Kyosuke nel suo stato di auto ipnosi. All'inizio l'autoipnosi sembra avere avuto su di lui un effetto positivo, infatti capisce che non è il caso di non usare il potere nelle situazioni in cui può essere utile ad esempio per evitare di fare ritardo. Inoltre, finalmente Kyosuke si decide a dire qualche parola carina a Hikaru, rendendola estremamente felice e infine, decide che è inultile subire passivamente la violenza di Yusaku: basta usare il potere per parare i colpi.

Fino a questo punto, tutto ok. Kyosuke sembra veramente migliorato. Giustamente Kurumi esclama “bravo, Kyosuke, bravo!“. Peccato che poi la sua “audace impertinenza“ (come l'ha appropriatamente definita --utente non più registrato--) superi ogni limite e fa soffrire tutti gli amici, compresi Madoka, Hikaru, Komatsu e Hatta. Madoka, in maniera particolare rivela con i suoi sguardi sorpresi e preoccupati di subire un certo disagio.
Secondo me, uno dei momenti “peggiori“ è proprio l'incontro di Kyosuke e Madoka davanti al Moebius. Quando Kyosuke le mette la mano sulla spalla e dice “Vieni, andiamo a divertirci“ lei rimane sorpresa per un attimo e lui aggiunge “qualcosa non va“, lei per un attimo si intristisce. Secondo me, in quel momento Madoka si è chiesta che fine ha fatto il Kyosuke dolce e sensibile che lei conosceva fino al giorno prima. Deve essere rimasta molto dispiaciuta di vedere un Kyosuke così “spaccone“, interessato solo a fare mostra di se stesso, delle sue capacità e del suo fascino. In quel momento, Kyosuke ha trattato Madoka all'incirca come un trofeo, quasi come se fosse orgoglioso di se stesso per aver conquistato la ragazza che gli piace. Un Kyosuke del genere è quasi disgustoso, specialmente se paragonato con il vero Kyosuke.
E pensare che quando lui dice “l'ho fatto solo per te“ lei è talmente colpita che va a nascondersi in bagno, perché non riesce più a trattenere le emozioni, dimostrando chiaramente di essere quella ragazza dolce e sensibile che abbiamo cominciato a conoscere negli episodi precedenti. In questa Madoka non c'è proprio traccia di quella teppista dura e ribelle che abbiamo visto nei primi episodi. E pensare che dopo averle detto quella bellissima frase, Kyosuke si fa trovare a fare lo scemo con altre due ragazze.
La cosa che ci consola è che sappiamo che Kyosuke è l'esatto opposto di quell'essere quasi odioso che abbiamo visto in questo episodio

------------------

Emiliano

 
 

NIK30

Messaggio numero 21979

Creato il: 16/01/2011
00:35:31

EPISODIO 26

Trovo bellissimo il modo delicato e profondo di Madoka di manifestare il suo amore per Kyosuke. Mi riferisco alla foto messa nella sua stanza. Non mi meraviglio che lui non riuscisse a trattenere la felicità. Conservare con cura una foto è già un evidente sintomo di affezione. Tenerla in vista ha un valore ancora maggiore, è un po' come se quella persona fosse presente. In questo caso infatti, come osserva lo stesso Kyosuke, lui era ben presente non solo nei pensieri di Madoka, ma anche nella sua vita.

Grande sensibilità di Madoka, che non intende pubblicizzare una cosa che oltre ad essere molto personale e intima, in questo caso coinvolge direttamente anche un'altra persona (Kyosuke). E' evidente che per Madoka l'amore di Kyosuke è in primo luogo una gioia interiore, un intimo appagamento del naturale desiderio dell'anima gemella, il raggiungimento di una quiete e di una serenità che partono dall'interno e poi si diffondono anche alle persone intorno a lei.
Mi verrebbe proprio da dire: grande Madoka!
Una persona con una notevole grandezza d'animo.

Un'altra riflessione collegata alla precedente: quando Kyosuke (nelle vesti di Kazuya) torna al parco, pensa alla possibilità che Ayukawa “abbia voluto incorniciare una sua foto nella quale per caso c'erò anch'io“, per citare le sue parole. E' ovvio che un pensiero del genere è quasi privo di fondamento. Infatti, è molto improbabile che Madoka non avesse altre foto da incorniciare. Il fatto che avesse scelto proprio quella, dimostra che doveva avere un significato speciale. La strana conclusione a cui giunge Kyosuke, a mio avviso, non è dovuta solo alla sua cronica insicurezza. Kyosuke non è il tipo di persona che si fa prendere dai facili entusiasmi, specialmente nel suo rapporto con Madoka. Forse esagera, ma è il suo modo di esprimere cautela, specialmente adesso che sono in ballo sentimenti delicati da entrambe le parti e che come tali devono essere trattati con molta cura.

------------------

Emiliano

 
 

NIK30

Messaggio numero 21981

Creato il: 16/01/2011
01:04:51

OAV 2

Per la cronaca, nella mia vita, prima ho visto tutta la serie TV, gli OAV e i (la serie TV l'ho vista due volte, prima nell'edizione censurata e poi in quella integrale) e DOPO ho letto il manga.

Ve lo dico perché nonostante l'OAV 2 sia sostanzialmente uguale al manga, presenta quella che per me è una notevole differenza concettuale: nel manga i protagonisti non corrono nessun rischio reale, le loro paure sono puramente immaginarie. Nell'OAV 2 invece hanno davvero rischiato di morire e tutte le capacità di Madoka non sarebbero praticamente servite a nulla se Kyosuke non avesse schivato i proiettili con il potere.
In effetti, questo è l'unico episodio che è strutturato come un verio e proprio thriller, con la solita vena ironica che lo rende più leggero, in perfetto stile Orange Road

Kyosuke, come è già successo in altre occasioni (ad esempio nell'episodio 18) è un eroe in incognito. Grazie al suo potere, aiuta le persone che ama e le salva senza che nessuno lo sappia (e probabilmente non lo verrà mai a sapere). Questo è un belissimo atteggiamento di Kyosuke, che non fa pubblicità dei suoi meriti personali, reali o presunti, e che non ha per niente la tendenza a vantarsi.

------------------

Emiliano

 
 

NIK30

Messaggio numero 21982

Creato il: 16/01/2011
01:22:35

Modificato il: 16/01/2011
01:26:34

OAV 7

Belissime le parole finali di Kyosuke, quando dice che non c`è nulla di invidiabile nell`avere una ragazzo/una ragazza e che non è neanche qualcosa di cui farsi vanto, ma che l`unica cosa che conta è se troveremo la persona che per noi è la più importante.

Quoto in pieno, anche se io stesso non posso certo dire di essere un santo. Tuttavia, posso dirvi per esperienza personale che quando si trova una persona davvero speciale può essere difficile resistere alla tentazione di dire “guardate cosa ho trovato“, un po` come se noi avessimo dei meriti per averla trovata oppure come se il fatto che lei/lui si fosse interessato di noi avesse significato che noi eravamo più belli, più bravi, più eccezionali degli altri.
Evidentemente, in amore “speciale“ non vuol dire tanto “migliore“ quanto “differente“. Forse, lo si può paragonare ai pezzi di un puzzle: la persona speciale è quella che combacia alla perfezione (o quasi) con noi. Non che gli altri pezzi del puzzle siano migliori o peggiori, semplicemente non combaciano. In amore sembra accadere all`incirca la stessa cosa: la ricerca della persona che combacia.
E forse, proprio per quel motivo, una volta trovata dovremmo tenercela stretta, perché sebbene sia possibile che ne esista un`altra in qualche modo simile, tuttavia non è facile incontrarla.

(MESSAGGIO MODIFICATO IL 16/01/2011 01:26:34)

------------------

Emiliano

 
 

< Discussione precedente

Stampa la pagina

Discussione successiva >


(Sei a pagina 1 di 1)  1

Kimagure Orange Road © Izumi Matsumoto/Shueisha/NTV/VAP/Toho/Studio Pierrot