Attendere: caricamento in corso

 

Benvenuto su www.orangeroad.it. Oggi è sabato 25 novembre 2017, ore

   

KOR Forum > LA ANIME > PSICOLOGIA DEBOLE H.

Messaggi: 3    Letture: 91

LA ANIME > PSICOLOGIA DEBOLE H.

< Discussione precedente

Mostra i posts dal più recente al primo

Discussione successiva >

KYOSUKE_N1

Messaggio numero 25957

Creato il: 15/09/2013
22:42:30

Sto riguardando un po di episodi.

Devo dire che non capisco una cosa, o meglio, dal punto di vista narrativo potrebbe anche starci, ma visto nella logica di aver creato il primo film, e nella psicologia del personaggio no.

Hikaru. Gli basta avere anche un solo dubbio dell'affetto di Kyosuke per allontanarsi piangendo, con frasi tipo “ti odio“, “addio“ e simili... Penso all'episodio di Natale, dove vede K venire alla festa con M. Penso all'episodio del “doppio compleanno“, dove scappa e gli molla un ceffone sule scale e il magnifico episodio della creazione del complesso per il festival del rock (con la splendida canzone dedicata proprio ad Hikaru)... Insomma gli basta un non nulla per “rompere“ (anche se poi il tutto si risolve grazie ai chiarimenti di Kyosuke).

Ora. Perché invece ad un rifiuto secco di Kyosuke nel primo film, Hikaru si barrica dietro ad un muro di ostinato rifiuto della realtà delle cose? troppo bambina prima? Semplicemente hanno dovuto farlo per esigenze di copione? allora è proprio vero che il primo film non conta poi molto, e l'Anime non è niente altro che un rimando al manga, dove c'è una conclusione a “tutto tondo“ mentre invece qui hanno fatto un film finale forse per concludere il rapporto in sospeso senza però replicare il manga?

Sono un po deluso da questo. Sopratutto se vediamo l'episodio del “gruppo rock“ come una sorta di versione molto “più seria“ come atmosfera rispetto a tutto l'Anime.

------------------

kyosuke_n1

 
 

GARION

Messaggio numero 25963

Creato il: 02/10/2013
10:50:32

Il film di KOR è ambientato in un universo alternativo, questo è ufficiale.
Cmq puoi sempre pensare che la Hikaru dell'anime sta (o meglio, crede di stare) con Kyosuke da poco. E' tutto ambientato durante un anno (da primavera 87 a primavera 88).

La Hikaru del film sta per entrare in prima superiore, mentre Madoka e Kyosuke sostengono gli esami per entrare in università (tecnicamente è ambientato anche questo nel 1988, ma Kyosuke e Madoka dicono di essere nati nel 1969, mentre nella serie tv sono nati nel 1972).

Credo che sia molto più facile mollare qualcuno con cui stai da pochi mesi, rispetto a qualcuno con cui stai assieme da tre anni. Perché nel frattempo ti crei anche delle aspettative per il futuro. Tieni poi conto che la Hikaru del film si rivela molto determinata, perché dice di avere sempre saputo dell'interesse di Kyosuke per Madoka, ma che si diceva convinta di riuscire a conquistarlo. La Hikaru della serie tv se avesse saputo fin da subito questa cosa si sarebbe fatta da parte (come Madoka aveva cercato di fare per lei).

Il punto del discorso è se “amicizia > amore“ o se “amore > amicizia“. Matsumoto si è sempre dichiarato per il primo. E' una visione ingenua se vogliamo, ma vuole fissare fra Madoka e Hikaru un legame indissolubile. Nel film invece si adotta il contrario, una visione disillusa, alla ricerca di un'attinenza col mondo reale.

------------------

garion

 
 

KYOSUKE_N1

Messaggio numero 25965

Creato il: 13/10/2013
15:08:17

Sulle tue risposte sono d'accordo, ma forse il punto è proprio questo: un film diverso dall'anime che è diverso dal manga. Se, come ho detto, Hikaru crede che Kyosuke abbia passato la notte a casa di (non ricordo mai il nome la fidanzata del cugino di Madoka, la cantante del gruppo rock), e gli basta questo per scapparsene via e mollarlo, o è tutta una finta “adolescenziale“, o è un impeto di rabbia che sarebbe passato di li a poco... insomma non cercava una “rottura“ con il rapporto che ha con Kyosuke... Inoltre mi sembra di capire che nel manga (nelle pagine della edizione deluxe) Hikaru rimproveri a Madoka di non essersi comportata lealmente non dicendogli che Kyosuke provava qualcosa per lei. Non gli ha mai rinfacciato nulla. Non gli ha rinfacciato ne mai accennato ad un possibile coinvolgimento anche da parte di Madoka... H non dice a K che è dura non essere corrisposti, visto che M parte, ma non ha confessato nulla dei suoi sentimenti a K? Ma anche per questo punto: H scopre da Kurumi che Madoka ha regalato il suo “prezioso“ cappello rosso a Kyosuke, qualcosa doveva pur significare, no? Alla fine sembra che H dia tutta la colpa a K, e invece se la prenda con M per non avergli detto nulla... Ma anche qui: se K è innamorato di M, e H non è sicura che M corrisponda, perché scapparsene via in lacrime? Alla fine sembra quasi che il finale corretto sia del manga (come completezza), mentre la psicologia corretta sia del primo film (Hikaru che non si arrende, visto che “lei“ ha lottato per avere K, mentre M se l'è trovato senza a vere fatto “nulla“ di particolare... Forse alla fine i problemi sono dovuti ai tempi: l'autore conclude il Manga, l'Anime non ne è una trasposizione “completa“ (mancano molti fatti e personaggi), gli appassionati si lamentano che l'anime lascia qualcosa di insoluto, fanno il film e poi l'autore aggiunge le parti nella edizione deluxe... anche se l'ordine non è questo alla fine sembra che ognuno abbia “voluto dire la sua“... ed il risultato è una non corretta interpretazione di alcuni comportamenti... Poi se il primo film è di un universo alternativo, il secondo che richiama i fatti del primo, mi sembra abbia invece i tempi giusti per quanto riguarda gli anni no?

------------------

kyosuke_n1

 
 

< Discussione precedente

Stampa la pagina

Discussione successiva >


(Sei a pagina 1 di 1)  1

Kimagure Orange Road © Izumi Matsumoto/Shueisha/NTV/VAP/Toho/Studio Pierrot