Attendere: caricamento in corso

 

Benvenuto su www.orangeroad.it. Oggi è sabato 25 novembre 2017, ore

   

KOR Forum > FREE > INTERVISTE PER FABIO

Messaggi: 63    Letture: 441

FREE > INTERVISTE PER FABIO

< Discussione precedente

Mostra i posts dal più recente al primo

Discussione successiva >

KIMAGURE

Messaggio numero 6295

Creato il: 11/07/2008
15:29:28

Ciao, come promesso ora che ho tempo ti ricopio le interviste che ho trovato su vari numeri di Japan Magazine.

Anche se una di Matsumoto già la hai pubblicata, ti ricopio anche quella che ho trovato io:

Intervista a Izumi Matsumoto apparsa su Japan Magazine numero 20, speciale estate

JM: Che tipo sei nella vita?
IM: Oh beh, è imbarazzante (ride), sono curioso, bizzarro, misterioso. Non è facile conoscermi bene. Ci sono persone che mi sono vicine da anni e che ancora non mi conoscono del tutto.

JM: Dicci almeno cosa ti piace fare nella vita, quali sono i tuoi gusti nella vita, cos’è che ti rende felice...
IM: Non felice, ma euforico! L’estate per esempio mi rende euforico e in alcune puntate del mio fumetto più famoso lo si intuisce: adoro il mare, il cielo blu cobalto, limpido e intenso, le nuvole che vi fluttuano leggere! E il mare che brilla al sole come uno smeraldo in un forziere... le vele colorate e i windsurf, anche se il lavoro mi assorbe moltissimo anche d’estate. Ma l’inverno è così diverso, così limitato rispetto alla mia stagione preferita...

JM: Siccome a quanto pare rimani sul vago, tanto per non smentire la tua aura misteriosa, allora parliamo di lavoro. Qual è stata l’esperienza più eccitante nell’inventare Kimagure Orange Road?
IM: Il momento migliore è sempre quello in cui hai l’intuizione giusta, l’idea, insomma l’ispirazione che diventa visibile sul foglio e che riconosci subito come vincente.
In realtà però la fase del disegno è la meno divertente, la più noiosa, devi ricordarti tutto quello che hai fatto fare ai personaggi durante le puntate precedenti e cose simili. Per fortuna ai personaggi ci si affeziona, si entra in sintonia con essi man mano che li si disegna, si fa amicizia.
Ma il momento più eccitante che ricordo è stato quando da fumetto, il mio lavoro è diventato cartone animato. La produzione mi ha chiesto di suonare la batteria per un brano della colonna sonora. Lo strimpello, è vero, ma non so neppure leggere uno spartito, così è stata davvero un’esperienza emozionante. Ho dovuto imparare a velocità impressionante e finalmente hanno deciso di registrare la versione... ah! Ricordo la mia soddisfazione! E’ bellissimo vincere certe sfide!

JM: Qual è il personaggio che preferisci in Kimagure Orange Road?
IM: E’ Madoka naturalmente! E’ molto bella ed è capricciosa, proprio come me. E’ una ragazza molto moderna sia nell’aspetto che nel carattere, non ha spigoli, è così morbida, ondulata direi... molto affascinante e femminile. Anche se non mi sarei mai aspettato che spopolasse in questo modo!
Pensate che è diventata l’emblema della bellezza giapponese di oggi, l’incarnazione della fanciulla ideale!

JM: Basta dunque osservare bene Madoka, studiarla e studiarne gli atteggiamenti per avere un ritratto verosimile del suo autore?
IM: Già, è così. Mi avete smascherato.

JM: Un’ultima domanda: cosa pensi della censura che è stata operata in alcuni paesi stranieri rispetto ad alcune puntate di “E’ quasi magia Johnny” ritenute troppo osè?
IM: L’unico commento che mi sento però di fare, non conoscendo le reali ragioni di una simile scelta comportamentale da parte di alcune emittenti televisive europee, è che i cartoni animati dovrebbero essere considerati con maggiore riguardo. Voglio dire, dopotutto sono delle opere d’arte. Nessuno si sognerebbe mai di coprire una nudità in un quadro di Michelangelo. In fin dei conti sono forme d’arte, antiche o moderne, forme d’espressione che non dovrebbero essere ritoccate. Manomettere l’arte è un vero oltraggio!

------------------

Orange Road

 
 

KIMAGURE

Messaggio numero 6296

Creato il: 11/07/2008
15:31:30

Ne ho anche un'altra della Takada, però non affronta l'argomento Orange Road, ma parla in generale della sua vita e del suo lavoro, quindi non credo che interessi... Te la mostro lo stesso comunque:

Intervista a Akemi Takada apparsa su Japan Magazine numero 2, anno II

JM: Che tipo è Akemi Takada nella vita e sul lavoro?
AT: Sono molto seria e scrupolosa e cerco sempre di fare al meglio ciò che intraprendo, così metto molta cura anche nel lavoro. Per il resto sono molto fantasiosa e indipendente, mi piace potermi esprimere liberamente in casa e fuori e non tollero facilmente pressioni e condizionamenti.

JM: Nemmeno se provengono da amici?
AT: In quel caso non si tratta di pressioni, ma di buoni consigli, perciò li prendo in considerazione, così come tengo all’opinione di mio marito.

JM: Che rapporto hai con lui?
AT: Da quando ci siamo sposati, il 30 ottobre 1983, senza pensarci su nemmeno un momento, dato che eravamo colleghi da anni e ci conoscevamo bene, abbiamo litigato raramente, ma solo nel privato. Qualche scaramuccia è inevitabile quando si vive fianco a fianco con tanta assiduità. Essendo entrambi piuttosto pazienti e tolleranti però, abbiamo superato brillantemente ogni piccola crisi, parlandone francamente. Sul lavoro invece non abbiamo mai avuto dei disaccordi, come a volte succede ai coniugi che lavorano insieme. Siamo complementari, ci completiamo a vicenda e ci basta uno sguardo per intenderci alla perfezione. C’è davvero molta intesa e complicità fra noi.

JM: Ci sono dei difetti che tuo marito ti rimprovera qualche volta?
AT: Più che rimproverarmi, mi prende in giro per delle cose: mi trova scostante, distratta, facile alle ansie immotivate a volte, mentre altre troppo quieta e tranquilla. Spesso dice ridendo che in una vita precedente devo essere stata una pecora, dato che ho il terrore di star sola e non riesco mai ad assumermi responsabilità importanti senza il suo appoggio. Ma per la verità questa è una cosa che ama molto del mio carattere.

JM: E tu quali pregi ti riconosci come persona?
AT: Forte volontà, generosità e disponibilità verso il prossimo. Ma non credo che si tratti dei meriti, dato che sono atteggiamenti che mi vengono spontanei.

JM: Hai degli hobbies?
AT: In realtà i miei hobbies sono strettamente legati al lavoro: mi diletto infatti a realizzare disegni per cartoline d’auguri, calendari e illustrazioni di libri per adulti.

JM: Dunque conduci una vita prevalentemente sedentaria.
AT: Per forza di cose, sì. Anche se talvolta me ne rammarico. Per tenermi in forma infatti ogni tanto devo sottopormi a qualche rinuncia alimentare, o a qualche partita di tennis fra amici.

JM: Fare la disegnatrice è un sogno che coltivavi da tempo?
AT: Decisamente! Ero giovanissima quando ho iniziato a disegnare i personaggi dei cartoni animati che preferivo, primo fra tutti Gatchman per il quale nutrivo una vera passione, condivisa dalle mie due sorelle. Una di loro è mia gemella e anche lei era molto portata per il disegno, ma poi, come la più piccola e mio fratello, ha preferito seguire la carriera di nostro padre, studiando da dentista.
Nostra madre ci lasciava disengare per ore, ricordo, purchè prima avessimo fatto i compiti e io divenni talmente fanatica che le toccò tappezzare le pareti di casa con grossi fogli di carta per evitare che disegnassi perfino sui muri.
Noi tutti siamo stati molto favoriti dalla famiglia che ci ha consentito di seguire il nostro estro e le nostre inclinazioni. Alle scuole medie non ero un asso, ma frequentavo molti corsi facoltativi: quello di stilista (è per questo che ancora oggi mi sbizzarrisco nel disegnare gli abiti dei miei personaggi), quello di ikebana e perfino il corso di danza tradizionale giapponese. Ma il corso che mi interessò più di tutti fu quello di pittura, per il quale trascuravo tutto il resto, sfidando le ire dei miei professori severissimi. Fu al liceo che disegnai il mio primo fumetto che fu successivamente pubblicato e mi valse un premio come disegnatrice emergente. Allora decisi di diventare professionista, con grande preoccupazione dei miei genitori. Mi iscrissi a un corso di design e poi alla facoltà di disegno libero presso l’Università delle Arti di Tokyo. Infine arrivò la grande occasione di entrare a far parte di una casa editrice di cartoni animati, per l’esattezza la Tatsumoko Production, dove mi offrirono la possibilità di fare qualche lavoretto part-time. Mi misi d’impegno per sfruttare al meglio l’opportunità e per farmi notare feci pratica di fotogrammi e illustrai molti racconti per bambini. Divenni quindi assistente designer e infine, eccomi qui...

JM: Quali personaggi preferisci disegnare?
AT: Ho un vero debole per le figure femminili adolescenti. Sono quelle che mi divertono di più.

JM: Qual è stato il lavoro che ti ha dato maggiori soddisfazioni nella carriera?
AT: E’ naturale che quello che ricordo con maggiore affetto è il mio primo personaggio: Creamy Mamy (che voi conoscete come L’incantevole Creamy n.d.r.). Ma ho avuto molte altre soddisfazioni anche di recente. Con un gruppo di altri disegnatori ho infatti allestito una mostra dal titolo “Fantasix” qui a Tokyo, tempo fa. Un lavoro duro, che ci ha impegnati per sei mesi consecutivi, ma che è stato davvero un grande successo!

JM: Smetterai mai di disegnare un giorno?
AT: Non ci penso neanche!! Credo che lavorerò finchè ne avrò la forza e la capacità. Per sempre spero. Amo troppo il mio mestiere!

JM: Vuoi dire qualcosa i lettori?
AT: Ciao! (Detto in perfetto italiano)


In futuro metto le interviste a Garbolino e Massironi.

------------------

Orange Road

 
 

MAGIKOMILAN1982

Messaggio numero 6298

Creato il: 11/07/2008
20:07:22

MESSAGGIO CITATO (kimagure)

JM: Un’ultima domanda: cosa pensi della censura che è stata operata in alcuni paesi stranieri rispetto ad alcune puntate di “E’ quasi magia Johnny” ritenute troppo osè?
IM: L’unico commento che mi sento però di fare, non conoscendo le reali ragioni di una simile scelta comportamentale da parte di alcune emittenti televisive europee, è che i cartoni animati dovrebbero essere considerati con maggiore riguardo. Voglio dire, dopotutto sono delle opere d’arte. Nessuno si sognerebbe mai di coprire una nudità in un quadro di Michelangelo. In fin dei conti sono forme d’arte, antiche o moderne, forme d’espressione che non dovrebbero essere ritoccate. Manomettere l’arte è un vero oltraggio!

parole sante Maestro
purtroppo la triste realtà è che allora quel genere di cartoni era destinato a bambini che di problemi adolescienziali non dovevano capirci niente, peccato che nel corso degli anni nessuna emittente abbia comprato i diritti per trasmettere la serie senza censure (mi fermo qui, di censura se ne è già parlato abbastanza e mi farebbe solo incaxxare maggiormente...)

------------------

MM1982

 
 

RHAEGAR

Messaggio numero 6300

Creato il: 11/07/2008
20:58:24

Datemi del pazzo, ma vorrei potere aggiungere alla collezione anche tutta la serie censurata di Mediaset. Del resto Johnny, Sabrina e Tinetta con le voci di Davide Garbolino, Marcella Silvestri (M-I-T-I-C-A!!!) e Marina Massironi sono il vero emblema del passato...più ancora della versione della DynIT. Ci sarà un modo per averla? Io ne dubito...mi sa che dovrò aspettare che la ripropongano in TV.

------------------

Yusaku Hino

 
 

ALE2

Messaggio numero 6301

Creato il: 11/07/2008
21:16:04

MESSAGGIO CITATO (rhaegar)

Datemi del pazzo, ma vorrei potere aggiungere alla collezione anche tutta la serie censurata di Mediaset. Del resto Johnny, Sabrina e Tinetta con le voci di Davide Garbolino, Marcella Silvestri (M-I-T-I-C-A!!!) e Marina Massironi sono il vero emblema del passato...più ancora della versione della DynIT. Ci sarà un modo per averla? Io ne dubito...mi sa che dovrò aspettare che la ripropongano in TV.

In effetti odio anche io quello che ha fatto Mediaset ma sono enormemente affezionato a quella versione perché è strettamente legata alla mia infanzia. Se la riproponessero la guarderei comunque con un misto di amore e odio.

------------------

ale2

 
 

OCEAN81

Messaggio numero 6302

Creato il: 11/07/2008
21:26:33

MESSAGGIO CITATO (rhaegar)

Datemi del pazzo, ma vorrei potere aggiungere alla collezione anche tutta la serie censurata di Mediaset. Del resto Johnny, Sabrina e Tinetta con le voci di Davide Garbolino, Marcella Silvestri (M-I-T-I-C-A!!!) e Marina Massironi sono il vero emblema del passato...più ancora della versione della DynIT. Ci sarà un modo per averla? Io ne dubito...mi sa che dovrò aspettare che la ripropongano in TV.

...senza offesa...alcuna...e da amico anzi, ma la tua citazione appena fatta,in merito al doppiaggio......mi fa venire la pelle d'oca.......BRRRRRRRRR lo odio con tutto me stesso.....garbolino e la massironi non li farei doppiare neppure la pubblicita' del wc net..........amo svisceratamente stella musy eil lavoro fatto dalla Dynamic...opinione personalew certo...ma sentire,come gia scritto in altri post, Kyosuke, ''chiossuche''...mi fa cadere il ***o xterra....e' piu forte di me......poi,se vogliamo parlare di spirito di collezionismo,allora le cose cambiano....una sdoppiata alla serie mediaset la darei pure io,giusto x averla...

------------------

FranK

 
 

KIMAGURE

Messaggio numero 6306

Creato il: 11/07/2008
22:13:29

MESSAGGIO CITATO (ocean81)

ma sentire,come gia scritto in altri post, Kyosuke, ''chiossuche''...mi fa cadere il ***o xterra....e' piu forte di me......

eheheh, concordo! Quel Kyosssuke degli OAVs è una pena...

Comunque, sarà che io alla fine ho conosciuto Orange Road col doppiaggio Dynamic, ma le voci originali Mediaset non le digerisco proprio...
Garbolino dopo anni e anni di forzata visione dei suoi cartoni non lo posso più sentir nominare.
La Silvestri troppo squillante, dieci volte meglio Stella Musy.
Hikaru mi piace molto il doppiaggio Dynamic, ho sentito che molti rimpiangono quello di Marina Massironi. Io no. Sarà che ormai la voce di Marina Massironi la si conosce fin troppo, mentre all'epoca non era così, sarà che è troppo diversa dalla doppiatrice Dynamic, sarà quel che volete... ma a me non piace!

------------------

Orange Road

 
 

ENKY85

Messaggio numero 6313

Creato il: 12/07/2008
00:07:18

a quanto tempo fa risalgono queste interviste?

------------------

enky85

 
 

ENKY85

Messaggio numero 6317

Creato il: 12/07/2008
00:32:03

MESSAGGIO CITATO (kimagure)

JM: Qual è il personaggio che preferisci in Kimagure Orange Road?
IM: E’ Madoka naturalmente! E’ molto bella ed è capricciosa, proprio come me. E’ una ragazza molto moderna sia nell’aspetto che nel carattere, non ha spigoli, è così morbida, ondulata direi... molto affascinante e femminile. Anche se non mi sarei mai aspettato che spopolasse in questo modo!
Pensate che è diventata l’emblema della bellezza giapponese di oggi, l’incarnazione della fanciulla ideale!

DATEMI SUBITO UN BIGLIETTO X IL GIAPPONE!!!!

------------------

enky85

 
 

OCEAN81

Messaggio numero 6318

Creato il: 12/07/2008
02:11:16

MESSAGGIO CITATO (kimagure)

eheheh, concordo! Quel Kyosssuke degli OAVs è una pena...

Comunque, sarà che io alla fine ho conosciuto Orange Road col doppiaggio Dynamic, ma le voci originali Mediaset non le digerisco proprio...
Garbolino dopo anni e anni di forzata visione dei suoi cartoni non lo posso più sentir nominare.
La Silvestri troppo squillante, dieci volte meglio Stella Musy.
Hikaru mi piace molto il doppiaggio Dynamic, ho sentito che molti rimpiangono quello di Marina Massironi. Io no. Sarà che ormai la voce di Marina Massironi la si conosce fin troppo, mentre all'epoca non era così, sarà che è troppo diversa dalla doppiatrice Dynamic, sarà quel che volete... ma a me non piace!

Si si quoto e straquoto........

------------------

FranK

 
 

KIMAGURE

Messaggio numero 6319

Creato il: 12/07/2008
02:44:46

MESSAGGIO CITATO (enky85)

a quanto tempo fa risalgono queste interviste?

Parliamo del 1992-1993...

------------------

Orange Road

 
 

RHAEGAR

Messaggio numero 6373

Creato il: 15/07/2008
01:29:55

MESSAGGIO CITATO (ocean81)

...senza offesa...alcuna...e da amico anzi, ma la tua citazione appena fatta,in merito al doppiaggio......mi fa venire la pelle d'oca.......BRRRRRRRRR lo odio con tutto me stesso.....garbolino e la massironi non li farei doppiare neppure la pubblicita' del wc net..........amo svisceratamente stella musy eil lavoro fatto dalla Dynamic...opinione personalew certo...ma sentire,come gia scritto in altri post, Kyosuke, ''chiossuche''...mi fa cadere il ***o xterra....e' piu forte di me......poi,se vogliamo parlare di spirito di collezionismo,allora le cose cambiano....una sdoppiata alla serie mediaset la darei pure io,giusto x averla...

E' per questo che ho premesso il mio intervento con il “Datemi del pazzo“....

Sono consapevole dei tagli, delle storpiature dei nomi (perchè ci siamo imposti di dare a tutti i personaggi nomi italiani e poi ci sono quelli americaneggianti (Johnny e Michael) e russeggianti (Serghei)?) e di come sicuramente i dialogi siano stati malamente riportati.

Scritto nella pietra tutto questo per me nostalgico di KOR Madoka/Sabrina ha la voce di Marcella Silvestri e così tutti gli altri. Non metto in dubbio che possiamo avere opinioni discordanti sulle capacità di doppiaggio degli italiani ma io rimango comunque nostalgicamente legato alle voci di una volta (Garbolino-Silvestri-Massironi) più che a quelle attuali, che ci posso fare!
Casualmente in casa ho trovato una cassetta con un episodio di KOR registrato da mediaset.
Si tratta dell'episodio in cui sembra che Madoka stia per partire per l'America.
Vederlo in paragone con quello di DynIT mi dà più emozioni il primo del secondo...non so perchè ma è un dato di fatto. Vi faccio un esempio : se mi cambiassero la voce di Benjo in Daitarn ne guadagneremmo in dialoghi più sensati ma non sarebbe lo stesso cartone che vedevamo da bambini.

Sicuramente una versione censurata mediaset per collezionismo bisognerebbe averla...

------------------

Yusaku Hino

 
 

KIMAGURE

Messaggio numero 6407

Creato il: 16/07/2008
17:32:44

Intervista a Davide Garbolino apparsa su Japan Magazine numero 7, anno II

JM: Davide, ci parli della tua esperienza di doppiaggio in “E’ quasi magia Johnny”?
DG: E’ stata la mia prima esperienza nel doppiaggio dei cartoni in generale. Perciò la ricordo con molto entusiasmo. E’ stato divertente e molto istruttivo interpretare Johnny.

JM: Dunque è stato subito facile per te entrare nel personaggio?
DG: Doppiare i cartoni animati non è mai facile, anzi. Però Johnny mi somigliava molto.

JM: In che?
DG: Eravamo adolescenti entrambi. Io all’epoca avevo solo diciotto anni, dunque era inevitabile somogliare a un personaggio come quello, spontaneo, pulito...

JM: Anche nella timidezza gli somigliavi?
DG: Oh, si! Anche in quella, anch’io ero piuttosto impacciato allora.

JM: E adesso?
DG: Beh, ho accumulato una certa esperienza che mi ha fatto superare l’imbarazzo di un tempo.

JM: Come hai fatto a realizzarti nello spettacolo a soli 23 anni?
DG: Ho cominciato prestissimo. A dieci anni ho fatto un corso di dizione e poi sono andato a lavorare alla Rai di Torino, ho fatto esperienza di teatro ed eccomi qui.

JM: E nel doppiaggio come hai iniziato?
DG: Ho una voce particolare, che mi consente di essere molto adatto a personaggi piuttosto tipici, perciò essere scelto era inevitabile. Non ho avuto alcuna difficoltà ad entrare in quest’ambiente.

JM: Si può dire che tu sia stato anche molto fortunato.
DG: Sì, certamente, non posso negarlo.

JM: E quando non lavori, come passi il tempo, come ti diverti?
DG: Lavorando (ride), no, scherzo... ho pochissimo tempo libero, sono davvero molto impegnato, ma poi, beh, ho le stesse passioni di tutti i miei coetanei: lettura, musica, cinema. Niente di speciale.

JM: Che progetti hai per il futuro?
DG: Per ora continuerò a condurre “Ciao ciao mattina” e a doppiare cartoni. Dopo Johnny infatti ne ho doppiati moltissimi altri, da “Niente paura c’è Alfred” alle “Tartarughe Ninja” a “Tommy la stella dei Giants” fino al “Mistero della pietra azzurra”. Ma la mia più grande aspirazione sarebbe fare dei film, magari per ragazzi, tanto per non perdere l’abitudine. Il mio pubblico mi ha già dato tante soddisfazioni e sono certo che mi seguirebbe anche se passassi al cinema. E chissà, con questa faccia e questa voce, forse potrei diventare il Michael J. Fox italiano, no?

JM: Beh, noi almeno te lo auguriamo!
DG: Grazie e tanti saluti ai vostri lettori che probabilmente sono anche miei telespettatori.

JM: A proposito, la conoscevi già questa rivista?
DG: Come no? Certo che la conoscevo. Eravate voi piuttosto a non conoscere me viste tutte queste domande...

JM: Ehm... ecco... beh... di fama, sì, sei già nella nostra classifica dei doppiatori da un mucchio di tempo, cosa credi?
DG: Lo so, lo so, stavo solo scherzando. Grazie a tutti per l’affetto che mi dimostrate. Alla prossima!

------------------

Orange Road

 
 

OCEAN81

Messaggio numero 6420

Creato il: 17/07/2008
10:29:35

.....Beh....diciamo che Piu' che il nuovo Michael J. Fox.....il caro D.G. puo' piuttosto ambire a fare la controfigura di Gigi Marzullo....con 'sta faccia qui...


http://www.antoniogenna.net/doppiaggio/voci/garbolino.jpg


------------------

FranK

 
 

ALE2

Messaggio numero 6423

Creato il: 17/07/2008
14:47:30

MESSAGGIO CITATO (ocean81)

.....Beh....diciamo che Piu' che il nuovo Michael J. Fox.....il caro D.G. puo' piuttosto ambire a fare la controfigura di Gigi Marzullo....con 'sta faccia qui...


http://www.antoniogenna.net/doppiaggio/voci/garbolino.jpg


Già, mi sa che ha sparato leggermente alto.

------------------

ale2

 
 

MAGIKOMILAN1982

Messaggio numero 6430

Creato il: 17/07/2008
19:46:25

MESSAGGIO CITATO (ocean81)

.....Beh....diciamo che Piu' che il nuovo Michael J. Fox.....il caro D.G. puo' piuttosto ambire a fare la controfigura di Gigi Marzullo....con 'sta faccia qui...


http://www.antoniogenna.net/doppiaggio/voci/garbolino.jpg



e dovete pensare che quella foto è anche vecchia quindi...
non sò se ci avete mai fatto caso ma i doppiatori son spesso 'bruttini', è proprio vero che non si può avere tutto dalla vita, chi ha una bella voce si nasconde dietro la camera e invece quelli 'cool' son sempre in bella mostra (x fortuna purtroppo...)

------------------

MM1982

 
 

KIMAGURE

Messaggio numero 6437

Creato il: 17/07/2008
20:55:52

MESSAGGIO CITATO (magikomilan1982)


e dovete pensare che quella foto è anche vecchia quindi...
non sò se ci avete mai fatto caso ma i doppiatori son spesso 'bruttini', è proprio vero che non si può avere tutto dalla vita, chi ha una bella voce si nasconde dietro la camera e invece quelli 'cool' son sempre in bella mostra (x fortuna purtroppo...)

ehehhee, la prima volta che ho visto la sua faccia mi è venuto da ridere!

Quando poi ho letto qualche settimana fa che voleva diventare il Michael J. Fox italiano... beh....

------------------

Orange Road

 
 

LEON_KENNEDY2

Messaggio numero 6650

Creato il: 27/07/2008
12:59:06

MESSAGGIO CITATO (rhaegar)

Datemi del pazzo, ma vorrei potere aggiungere alla collezione anche tutta la serie censurata di Mediaset. Del resto Johnny, Sabrina e Tinetta con le voci di Davide Garbolino, Marcella Silvestri (M-I-T-I-C-A!!!) e Marina Massironi sono il vero emblema del passato...più ancora della versione della DynIT. Ci sarà un modo per averla? Io ne dubito...mi sa che dovrò aspettare che la ripropongano in TV.

Parole sante, io quoto tutto quello che hai scritto, sono d'accordo. Vorrei sottolineare come anche io sono troppo affezionato a quelle voci, a quell'ambiente....a quel periodo in cui lo guardavo su mediaset...ovviamente grazie ai DVd Yamato me lo godo come si deve...ma la versione mediaset non la scarterei mai e ne vorreianche io una copia...anche solo per collezione! Cmq ragazzi io credo che Davide Garbolino scherzasse quando diceva quella cosa del M.J.Fox italiano e posso anche dire che a me come doppiatore e come voce non mi dispiace affatto, il fatto di sentirlo in trita e ritrita è dovuto proprio al fatto che sia bravo e che doppiatori adatti per glia nime ne girano pochi. Io ricordo che uno dei motivi per i quali mi affezionai ad d “E' quasi magia Johnny“ fu proprio per il personaggio simpaticissimo (quanto indeciso e un pò immaturo) di Kyosuke e che mi è entrato dentro nel complesso quindi considerando anche la voce dell'epoca, più da ragazzino.

------------------

leon_kennedy2

 
 

OCEAN81

Messaggio numero 6653

Creato il: 27/07/2008
14:03:12

MESSAGGIO CITATO (leon_kennedy2)

Parole sante, io quoto tutto quello che hai scritto, sono d'accordo. Vorrei sottolineare come anche io sono troppo affezionato a quelle voci, a quell'ambiente....a quel periodo in cui lo guardavo su mediaset...ovviamente grazie ai DVd Yamato me lo godo come si deve...ma la versione mediaset non la scarterei mai e ne vorreianche io una copia...anche solo per collezione! Cmq ragazzi io credo che Davide Garbolino scherzasse quando diceva quella cosa del M.J.Fox italiano e posso anche dire che a me come doppiatore e come voce non mi dispiace affatto, il fatto di sentirlo in trita e ritrita è dovuto proprio al fatto che sia bravo e che doppiatori adatti per glia nime ne girano pochi. Io ricordo che uno dei motivi per i quali mi affezionai ad d “E' quasi magia Johnny“ fu proprio per il personaggio simpaticissimo (quanto indeciso e un pò immaturo) di Kyosuke e che mi è entrato dentro nel complesso quindi considerando anche la voce dell'epoca, più da ragazzino.

...si e' vero...io ti quoto in parte pero' il doppiaggio di per se,e' superscadente...ma alla grossa maniera...considera che in jappone,per doppiare i loro ''cartoni animati'' usano sempre star d'eccellenza, ad esempio, io faccio sempre esempi con suzumiya haruhi no jutsu, una produzione di grndissimo successo e molto recente, la voce della protagonista haruhi, viene data da Hirano Aya, Hirano Aya attualmente in Japan, e' un personaggio di grandissimo successo, e' la numero uno delle idol, e delle ragazze che giapponesi,non c'e ragazzo in jappone che non veda aya, come un icona unica...e piu' o meno valeva la stessa cosa quando kor fu doppiato in giapponese...e cosi' per tutti gli anime di alta qualita' nel paese del sol levante....qui da noi,le voci furono date comunque da personaggi di terzordine,conduttori di bim bum bam...la yamato invece ha fatto doppiare kor da doppiatori di grande qualita' su tutti massimiliano alto,che oggi come oggi e' uno dei doppiatori piu' famosi e bravi disponibili...ha peraltro uno studio di doppiaggio suo ormai....per dare un senso a cio ho detto prima, vi do due link, prima haruhi che canta una canzone di grosso successo in jappone chiamata GOD KNOWS, nella serie animata, e poi la stessa canzone fatta dal ''vero'' da hirano aya...i citamenti e paragoni potrebbero essere lunghissimi poi in queste sequenze ma non e' il luogo dove approfondirli...
ecco Haruhi,notare che le note suonate corrispondono allal realta'
http://www.youtube.com/watch?v...
ed ecco la stessa cosa fatta da persone in carne ed ossa(Hirano Aya la voce di Haruhi)
http://www.youtube.com/watch?v...
Garbolino R.I.P.

------------------

Frank

 
 

ALE2

Messaggio numero 6659

Creato il: 27/07/2008
17:36:32

MESSAGGIO CITATO (ocean81)

...si e' vero...io ti quoto in parte pero' il doppiaggio di per se,e' superscadente...ma alla grossa maniera...considera che in jappone,per doppiare i loro ''cartoni animati'' usano sempre star d'eccellenza, ad esempio, io faccio sempre esempi con suzumiya haruhi no jutsu, una produzione di grndissimo successo e molto recente, la voce della protagonista haruhi, viene data da Hirano Aya, Hirano Aya attualmente in Japan, e' un personaggio di grandissimo successo, e' la numero uno delle idol, e delle ragazze che giapponesi,non c'e ragazzo in jappone che non veda aya, come un icona unica...e piu' o meno valeva la stessa cosa quando kor fu doppiato in giapponese...e cosi' per tutti gli anime di alta qualita' nel paese del sol levante....qui da noi,le voci furono date comunque da personaggi di terzordine,conduttori di bim bum bam...la yamato invece ha fatto doppiare kor da doppiatori di grande qualita' su tutti massimiliano alto,che oggi come oggi e' uno dei doppiatori piu' famosi e bravi disponibili...ha peraltro uno studio di doppiaggio suo ormai....per dare un senso a cio ho detto prima, vi do due link, prima haruhi che canta una canzone di grosso successo in jappone chiamata GOD KNOWS, nella serie animata, e poi la stessa canzone fatta dal ''vero'' da hirano aya...i citamenti e paragoni potrebbero essere lunghissimi poi in queste sequenze ma non e' il luogo dove approfondirli...
ecco Haruhi,notare che le note suonate corrispondono allal realta'
http://www.youtube.com/watch?v...
ed ecco la stessa cosa fatta da persone in carne ed ossa(Hirano Aya la voce di Haruhi)
http://www.youtube.com/watch?v...
Garbolino R.I.P.

In effetti è vero. Anche io sono molto affezionato alla versione Mediaset per via dei ricordi, ma da qui a dire che ha un bel doppiaggio ce ne vuole. Purtroppo la maggior parte dei cartoni anni 80/90 erano doppiati in economia (basta guardare la differenza tra la prima e la seconda parte di Maison Ikkoku). Garbolino poi non è tra i miei doppiatori preferiti... Il primo doppiaggio avrà anche qualche punto a suo favore ma non c'è confronto con il secondo. Recentemente avete visto Gundam ridoppiato dalla Dynit? Non è nemmeno paragonabile al vecchio doppiaggio economico! Gli anime vanno doppiati bene c...o!

------------------

ale2

 
 

RHAEGAR

Messaggio numero 6666

Creato il: 28/07/2008
01:41:31

MESSAGGIO CITATO (ale2)

In effetti è vero. Anche io sono molto affezionato alla versione Mediaset per via dei ricordi, ma da qui a dire che ha un bel doppiaggio ce ne vuole. Purtroppo la maggior parte dei cartoni anni 80/90 erano doppiati in economia (basta guardare la differenza tra la prima e la seconda parte di Maison Ikkoku). Garbolino poi non è tra i miei doppiatori preferiti... Il primo doppiaggio avrà anche qualche punto a suo favore ma non c'è confronto con il secondo. Recentemente avete visto Gundam ridoppiato dalla Dynit? Non è nemmeno paragonabile al vecchio doppiaggio economico! Gli anime vanno doppiati bene c...o!

Non metto in dubbio che la traduzione nel doppiaggio Mediaset ne abbia risentito molto eppure io, per esempio, preferisco di gran lunga Davide Garbolino e Marcella Silvestri nel doppiaggio di Kyo e Madoka. Non so spiegare perchè ma ci vedo molto più sentimento e trasporto...se poi lavorano su testi mal tradotti da altri non è colpa loro. Il doppiaggio DynIt è molto professionale forse perchè massimiliano alto non ha una voce abbastanza “giovane“. Stai doppiando ragazzini di 14 anni, non puoi usare una voce da adulto.

Altra cosa : la scuola di doppiaggio italiana è fra le migliori. Questo vale sia per i film che per i cartoni. Il problema di fondo sono i testi mal tradotti ( non da loro! ) e i tagli e le censure che rovinano il prodotto a priori. Ricordatevi che i bistrattati Garbolino e company lavoravano su puntate stratagliate in cui dovevano cercare di dare un senso. La versione DynIt è integrale quindi un lavoro decisamente più facile.

Non sono dell'idea inoltre di affidare i doppiaggi a gente famosa. Va a finire come quando doppiano i film della Pixar.
Vi immaginate da noi Kyosuke e Madoka doppiati che ne so...da Muccino e Manuela Arcuri? Rabbrividisco solo al pensiero...

------------------

Yusaku Hino

 
 

ALE2

Messaggio numero 6669

Creato il: 28/07/2008
09:24:20

MESSAGGIO CITATO (rhaegar)

Non sono dell'idea inoltre di affidare i doppiaggi a gente famosa. Va a finire come quando doppiano i film della Pixar.
Vi immaginate da noi Kyosuke e Madoka doppiati che ne so...da Muccino e Manuela Arcuri? Rabbrividisco solo al pensiero...

In effetti questa è una cosa che fa spavento.

------------------

ale2

 
 

ALE2

Messaggio numero 6670

Creato il: 28/07/2008
10:07:34

MESSAGGIO CITATO (ocean81)

ecco Haruhi,notare che le note suonate corrispondono allal realta'
http://www.youtube.com/watch?v...
ed ecco la stessa cosa fatta da persone in carne ed ossa(Hirano Aya la voce di Haruhi)
http://www.youtube.com/watch?v...
Garbolino R.I.P.

Cominque questi 2 video la dicono lunga sulla qualità di un doppiaggio. Io comunque per doppiaggio intendo dalla traduzione e adattamento al doppiatore. Mi fa molto inc...are il fatto che in Italia abbiamo un'alta qualità di studi di doppiaggio e di doppiatori (senza disturbare attori famosi) che vengono utilizzati al meglio solo nei film holliwoodiani.

------------------

ale2

 
 

OCEAN81

Messaggio numero 6674

Creato il: 28/07/2008
16:17:30

beh il doppiaggio e l adattamento pe la versione dynit sono stati fatti da quello che doppia Hatta,ora non ricordo il nome....fare un paragone con muccino e la arcuri non e' corretto,io parlavo di attori, professionisti e soprattutto bravi, non di ***a che infesta gli schermi...

------------------

Frank

 
 

JINGORO87

Messaggio numero 6676

Creato il: 28/07/2008
17:01:25

MESSAGGIO CITATO (rhaegar)

Non sono dell'idea inoltre di affidare i doppiaggi a gente famosa. Va a finire come quando doppiano i film della Pixar.
Vi immaginate da noi Kyosuke e Madoka doppiati che ne so...da Muccino e Manuela Arcuri? Rabbrividisco solo al pensiero...

Per carità non voglio che KOR diventi un trash come “Ho voglia di te“ e altra robaccia...lasciamo tutto come sta

Secondo me il doppiaggio della DynIt è ben fatto per tutti i personaggi e ha il vantaggio(rispetto a quello della Mediaset) di riportare la storia integralmente senza inutili tagli e soprattutto di utilizzare i nomi originali rispetto a quelli assolutamente IMPROPONIBILI della Mediaset

------------------

jingoro87

 
 

< Discussione precedente

Stampa la pagina

Discussione successiva >


(Sei a pagina 1 di 3)  1 2 3

Kimagure Orange Road © Izumi Matsumoto/Shueisha/NTV/VAP/Toho/Studio Pierrot