Attendere: caricamento in corso

 

Benvenuto su www.orangeroad.it. Oggi è martedì 22 agosto 2017, ore


 

FAQ

 
 

DOWNLOAD

 
 

RICERCA

 
 

CONTATTI

 
 

CREDITI

 


LA COLONNA SONORA

   

Cosa c'è di più meraviglioso della colonna sonora di Orange Road? L'incontro fra Orange Road e la musica, sapientemente diretto da alcuni bravissimi musicisti come Shirou Sagisu, è una delle componenti del suo successo. Molti di noi dovranno convenire che uno dei fattori che li hanno legati a KOR è stato proprio la sua colonna sonora.

In fin dei conti, nessuna anime prima di KOR ha registrato un'attenzione così fortemente rivolta alla sezione musicale. Il mondo musicale di KOR è unico perché è straordinariamente ricco, e con la stessa forza accompagna le scene più significative dell'intera vicenda. La colonna sonora di Orange Road si compone innanzitutto delle BGM (BackGround Music), le musiche di sottofondo; alcune di esse, costituite da melodie immediate e quindi indimenticabili, sono quanto di più prezioso ci sia nel mondo di KOR. Ma grandissima importanza rivestono anche le sigle che, a differenza delle prime, sono cantate. Per essere precisi, si intendono per sigle anche quelle canzoni che non necessariamente ricorrono all'inizio o alla fine degli episodi dell'anime. Dal punto di vista dei generi musicali, la musica di KOR rivela un altro punto di forza: questi sono perfettamente attinenti al contesto storico in cui si svolge la vicenda, e quindi aumentano il realismo della componente narrativa. I generi musicali, infatti, spaziano dal rock e disco (generi tipici degli anni '80 e quindi ricorrenti soprattutto nell'anime e negli OAVs) alla dance (anni '90, e quindi molto presente in Shin KOR) e all'atmosfera (presente un po' dappertutto). Le BGM furono affidate a Shirou Sagisu (anime, OAVs e "Ano Hi Ni Kaeritai"), autore anche in altre anime di successo, e Yuki Kajura (Shin KOR). Le sigle furono in genere affidate a musicisti e cantanti del momento, ma molte delle sigle sono state arrangiate dallo stesso Shirou.

La colonna sonora e le censure

Purtroppo, a volte la censura ha privato KOR delle sue musiche originali, o comunque le ha fortemente ridimensionate. In Italia, ad esempio, la sigla iniziale del primo episodio dell'anime, "Night of Summerside", fu sostituita da una sigla "made in Italy" cantata da Cristina D'Avena. L'unico modo di apprezzarle appieno è quindi procurarsi la serie originale o i CD della colonna sonora.

I brani e le componenti narrative

In generale in una componente narrativa si alternano momenti felici e tristi, scene umoristiche e scene serie, e il compositore deve disporre di una vasta gamma di brani da cui attingere per conformarsi alla variabilità di tali situazioni. In KOR, appunto, c'è un gran numero di melodie, che spaziano dallo swing di B-4: "Kimi to Island café" ["Con te all'Island café"] all'atmosfera di A-3: "Back to the red straw hat time" ["Indietro al tempo del cappello rosso di paglia"] e di A-17: "Madoka no TE-MA ~ in Lovers Room" ["Tema di Madoka ~ Nella stanza degli amanti"] (il pezzo musicale per sax di Madoka, che fa da atmosfera magica a molte scene della serie), alla ballad di A-1: "A boy meets a girl" ["Un ragazzo incontra una ragazza"] e B-1: "Funsui no mawari ni sanpo" ["Una passeggiata attorno a una fontana"], solo per citare alcuni dei brani più suggestivi.

La musica è KOR

Uno spunto di riflessione particolare merita il ruolo, inoltre, che la musica in quanto tale riveste in KOR: non si esagera affermando che la musica è parte integrante di KOR, o addirittura la musica è KOR, perché è evidente da mille particolari:

  • La musica è dappertutto, e compare subito, già dal primo episodio, quando l'immagine di Madoka viene associata fortemente alla musica
  • Madoka è una musicista, e il suo fascino è fortemente legato a quello della musica prodotta dagli strumenti da lei suonati (sax, tastiere, pianoforte)
  • Madoka è addirittura un compositore, e dedica una sua creazione, "Kyosuke N.1", al ragazzo amato
  • Madoka è anche una cantante non professionista, ma di grande bravura
  • Il cugino di Madoka, Shuu, e la sua famiglia sono tutti musicisti
  • Il nome del bar in cui lavora la ragazza, l'ABCB, è quello di uno degli album di un noto gruppo musicale, i Genesis, di cui Matsumoto sembra essere un grande fan
  • Discoteche, sale da concerti e altri luoghi in cui si fa della musica, così come gli strumenti per produrla, sono molto presenti in KOR

Così, chi ama la musica non può al tempo stesso non amare KOR.

Le edizioni

Una colonna sonora così bella e ricca non può non avere una altrettanto valida diffusione, e infatti le sigle e le BGM di KOR sono state proposte su tantissimi CD, MC, vinile 33 e 45 giri e CD-ROM, fra produzioni ufficiali e non, al punto da renderne ardua solo la catalogazione.

La scheda della colonna sonora

Numero BGM: 178
Numero sigle: 45


ACQUISTI

 

Una parte dei DVD, CD audio e altro materiale su Kimagure Orange Road è tutt'oggi disponibile sul mercato. Oltre che nei negozi specializzati in animazione giapponese, è possibile rivolgersi all'acquisto on line (si ordina su un sito Web, e la merce viene spedita a casa).


Kimagure Orange Road © Izumi Matsumoto/Shueisha/NTV/VAP/Toho/Studio Pierrot